In piedi, da un centro al carcere, dalla prigione sulla strada

ROMA – Erano giorni che tentavo di parlargli. Lui mi sfuggiva, pur restando fermo, restandomi davanti. Aveva perso il sorriso e non riuscivo ad andare oltre il “Come va?”, “Bene, non ho problemi. Sono pulito”. La Questura gli aveva chiesto di restare a Roma, di comunicare qualsiasi suo spostamento perché stavano indagando sul suo conto. … Continua a leggere

Les bateaux de l’espérance. Profughi che camminano sull’acqua

ROMA – L’acqua, la si può camminare. La Libia era un Paradiso d’Inferno. “Si aveva tutto, una casa, un lavoro, l’acqua, l’elettricità. Agli stranieri davano ospitalità: la possibilità di esistere, il vitto, l’alloggio”. Non c’era la libertà europea: “Noi stranieri non potevamo andare in certi posti, eravamo discriminati, malmenati. Non potevamo guardare le loro donne. … Continua a leggere

Corte Costituzionale: “E’ illegittimo negare indennità agli stranieri”

M.M. -Pubblicato su Liberazione Una donna sposata, madre di due bambini, esce dal coma, chiede l’indennità per l’accompagnamento perché inidonea al lavoro, ma gli viene negato perchè albanese e senza permesso di soggiorno per assenza dei requisiti di reddito. Il fatto risale al 2005, ieri la Corte Costituzionale ha risolto la vicenda, accogliendo l’eccezione sollevata … Continua a leggere