Vini D.C.P.D: Denominare le Correnti del Partito Democratico

Oggi al bar c’è un agente di vini. Si beve gratis. Farà degustare i prodotti che rappresenta al proprietario e a tutti i clienti. Io e Tonino siamo al solito tavolo, è il momento giusto per farci una chiacchierata sulle correnti del Pd. Quest’uomo è vestito bene, ha la giacca color fumo di Londra e … Continua a leggere

Renzi vs Civati. Essere (di sinistra e rischiare di perdere) o non essere (e vincere)?

Sui giornali spopola il Renzi sì, Renzi no, per la candidatura a segretario del Pd. Intanto Pippo Civati è lì. Candidato da mesi, che gira per l’Italia, tra teatri e incontri con la base. E’ lui, secondo un sondaggio dell’Espresso, il segretario perfetto per i milatanti di partito. Due stelle nascenti della politica nostrana. Matteo … Continua a leggere

Bimbi prodigio, Dc 2.0: Renzi vs Letta

E’ arrivato il caldo e con questo il primo grande Decreto del Governo Letta, quello del Fare. I sondaggi vedono il Pd in rimonta. Mentre Enrico incontra Obama al G8, Silvio è di nuovo impegnato nei suoi affari giudiziari. Iniziano a crescere i miei sensi di colpa, solo Tonino può aiutarmi. E’ lì che sorseggia … Continua a leggere

La solitudine dei numeri 2. Prologo

 La prima volta è veramente dura, ma ti riprendi. La seconda è più sentimentale, ti sei legato ai colleghi, al posto di lavoro. La terza è una caduta nel burrone. Credevi di esserti sistemato e invece non era così. Infine scopri che c’è una quarta volta e capisci che ce ne sarà una quinta e … Continua a leggere

Pd. In fondo a destra

Un romanzo a puntate sulla storia del Pd. Attraverso i pensieri da bar di due compagni di diverse età. Un giovane militante che ha appeso la tessera al chiodo e un anziano nostalgico che beve lambrusco e parla romanaccio. Da Occhetto ai 101, passando per Prodi, Rutelli e Veltroni. Fino al Congresso, oltre Renzi, Barca … Continua a leggere

Romanzo Quirinale. Appunti per orientarsi tra i partiti

Durante il mio stage a Liberazione ebbi la sfortuna di trovarmi nel bel mezzo di una crisi di partito, un piccolo partito che per me significava molto. Avevo terminato un corso di giornalismo internazionale alla Fondazione Lelio Basso e volevo solo una cosa: scrivere. Volevo farlo su un giornale che leggessero gli amici, mi ero … Continua a leggere