Contrada: “o mi trasferite a Palermo o prendo un taxi”. Salvatore Borsellino: “La sua scarcerazione mi sconvolge”

Lo scorso 24 luglio Bruno Contrada veniva scarcerato per motivi di salute, lasciava il carcere di S. Maria Capua Vetere per raggiungere a Varcaturo la casa della sorella, luogo di detenzione domiciliare fissato dal Tribunale di sorveglianza di Napoli. Un giorno di riposo e ha subito lanciato l’out out ai giudici, chiedendo di avere <il … Continua a leggere