Online l’ebook “Diario dalla terra – Incontrare uomini che camminano sulle acque”

Raccolta di racconti di Maurizio Mequio La frontiera la si supera incontrando l’altro, denudandosi di fronte a lui, abbandonandosi alla magia dell’incontro. In viaggio ad un certo punto si incontra un falso cartello stradale “Benvenuto a…”, poi in qualche modo ti chiedono i documenti. Devi dire chi sei, se lo segnano, devi essere quella persona lì, … Continua a leggere

Le grand Ghettò e i villaggi migranti a cielo aperto

ROMA – L’autunno è alle porte e i ragazzi iniziano a rientrare nelle grandi città. Vi si riaffacciano per lo meno. Erano scomparsi, nascosti lì dove nessuno può vederli. Dove a tutti fa comodo non guardare. Quest’anno però qualcosa di diverso è in atto. Quello che prima era un casolare occupato è diventata una comune, … Continua a leggere

Disintegrazione culturale. Reinventarsi cattivo per essere ascoltato

ROMA – Ha un cappellino arancione piantato sulla testa. Sorride in continuazione. Muscoloso, sfrontato e ingenuo. Dice di aver ucciso venti persone. E’ un rifugiato politico ospite di un’altra struttura. “Il mio Paese, la Costa d’Avorio, paga il vostro Paese per farmi stare qui. A questo punto vorrei tornare in Africa, ma non posso. Sono … Continua a leggere

In piedi, da un centro al carcere, dalla prigione sulla strada

ROMA – Erano giorni che tentavo di parlargli. Lui mi sfuggiva, pur restando fermo, restandomi davanti. Aveva perso il sorriso e non riuscivo ad andare oltre il “Come va?”, “Bene, non ho problemi. Sono pulito”. La Questura gli aveva chiesto di restare a Roma, di comunicare qualsiasi suo spostamento perché stavano indagando sul suo conto. … Continua a leggere

Il venditore di girandole. Una bengalese storia d’amore

ROMA – Ha il permesso di soggiorno da minore scaduto. Ha due mesi per rinnovarlo. E’ un venditore di girandole, carica la molla, si piega sulle ginocchia, poi accompagna il giocattolo verso l’alto, rialzandosi e facendo un saltello. Abbassa lo sguardo, allunga la mano, recupera la sua girandola e poi sorride al pubblico affascinato. Lo … Continua a leggere

Les bateaux de l’espérance. Profughi che camminano sull’acqua

ROMA – L’acqua, la si può camminare. La Libia era un Paradiso d’Inferno. “Si aveva tutto, una casa, un lavoro, l’acqua, l’elettricità. Agli stranieri davano ospitalità: la possibilità di esistere, il vitto, l’alloggio”. Non c’era la libertà europea: “Noi stranieri non potevamo andare in certi posti, eravamo discriminati, malmenati. Non potevamo guardare le loro donne. … Continua a leggere

De Giorgi:”Attaccano i diritti dell’altro a favore del proprio benessere”

Di Maurizio Mequio – Pubblicato su Liberazione Intervista a Alessandro De Giorgi, sociologo Parchi e giardini vietati «a gruppi composti da più di due persone dalle 23 e 30 alle 6 del mattino», pena una multa che può arrivare a 500 euro. Lo ha deciso il primo agosto scorso il sindaco leghista di Novara, Massimo … Continua a leggere

Corte Costituzionale: “E’ illegittimo negare indennità agli stranieri”

M.M. -Pubblicato su Liberazione Una donna sposata, madre di due bambini, esce dal coma, chiede l’indennità per l’accompagnamento perché inidonea al lavoro, ma gli viene negato perchè albanese e senza permesso di soggiorno per assenza dei requisiti di reddito. Il fatto risale al 2005, ieri la Corte Costituzionale ha risolto la vicenda, accogliendo l’eccezione sollevata … Continua a leggere

Jesolo anti vu’ cumprà. In spiaggia si ribellano

MM da Liberazione Varchi anti vu’ cumpra, rinforzi delle forze dell’ordine, nuove impronte: questi i temi caldi dell’estate di Jesolo. Nemici numero uno della cittadinanza sarebbero gli ambulanti da spiaggia. Così sorprende che nel bel mezzo di una retata estiva, qualcuno si sia tolto gli occhiali, alzato dalle sdraio e abbia detto: “Rilassiamoci”. La storia … Continua a leggere

Trans picchiata, notte di rivolta. Non c’è pace al Cpt di via Corelli

Di Maurizio Mequio -Pubblicato su Liberazione 11/7/08 Notte di fuoco e violenza, giovedì, nel Centro di Permanenza Temporanea di Via Corelli, a Milano. Una transessuale chiede assistenza medica perchè malmenata, non gli viene concessa e scoppia la rivolta. Secondo la polizia l’intervento della Croce Rossa le sarebbe stato negato, perchè non erano state rilevate patologie … Continua a leggere