Le grand Ghettò e i villaggi migranti a cielo aperto

ROMA – L’autunno è alle porte e i ragazzi iniziano a rientrare nelle grandi città. Vi si riaffacciano per lo meno. Erano scomparsi, nascosti lì dove nessuno può vederli. Dove a tutti fa comodo non guardare. Quest’anno però qualcosa di diverso è in atto. Quello che prima era un casolare occupato è diventata una comune, … Continua a leggere