Ponte Galeria, i due pastori romeni restano in prigione

M.M

Restano in carcere Andrej Vasile e Paul Petre, i due romeni accusati dell’aggressione dei due turisti olandesi avvenuta nei giorni scorsi sulla via Portuense a Roma. Lo ha deciso il gip Luciano Imperiali che ha convalidato il fermo dei due stranieri, accusati di violenza sessuale, sequestro di persona, rapina e lesioni. A pentirsi è stato Andrej Vasile, 20 anni, mentre il connazionale Paul Petre, 32 anni, avrebbe negato sia di aver partecipato al raid, sia la violenza sessuale ai danni della donna. Vasile avrebbe ammesso di aver deciso l’aggressione alla coppia per rapinarli e violentare la turista. “Io tenevo bloccato il marito – avrebbe dichiarato Vasile – mentre Paul violentava la signora, successivamente è toccato a me”. Petre ha negato la circostanza sostenendo che avrebbe avuto l’intenzione di stuprare, ma che si sarebbe fermato poiché la signora olandese avrebbe riferito di essere un uomo. Una versione, quest’ultima, ritenuta contraddittoria dagli inquirenti, tanto che il gip ha comunque emesso l’ordinanza di custodia cautelare anche per il maggiore dei due romeni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: