Campo rom a Roma no al censimento: «Autorisaniamo le aree occupate»

M.M.

Comunità rom rifiuta di essere censita dalla Croce Rossa. E’ successo ieri a Roma, in via delle Cave di Pietralata. Un gesto significativo, portato avanti da chi è ben integrato nel quartiere. Sono migliaia i cittadini che hanno già firmato un loro appello. La comunità rom, composta da 60 persone, ha chiesto di poter sviluppare l’autorecupero di uno stabile abbandonato e la realizzazione di un giardino pubblico all’interno del campo. «Abbiamo occupato un capannone – si legge nell’appello – sottraendolo al degrado in cui si trovava. In questi mesi noi, donne, uomini e bambini, abbiamo reso il posto vivibile, libero dagli innumerevoli rifiuti e dalla presenza dei ratti. La scelta di questo luogo e’ stata motivata dall’urgenza di trovarci improvvisamente in mezzo alla strada». L’area dove si sarebbe dovuto svolgere il censimento era stata occupata lo scorso 14 febbraio, dopo le minacce di sgombero dal campo di via dei Quintiliani. «In questi mesi – concludono i rom – grazie alle migliori condizioni del posto, abbiamo potuto iscrivere di nuovo i nostri figli a scuola e abbiamo aperto un laboratorio di sartoria».

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: